albicocca|architetti albicocca|architetti

albicocca|architetti

UK red phone box: diventerà una stazione lavoritiva?

Quando l'architettura e il restyle valorizzano simboli del secolo scorso

phone-boxUna società  co-working newyorkese ha avuto un’ironica ma intelligente idea per il riutilizzo delle famose cabine rosse cabine telefoniche del Regno Unito: trasformarli in nano uffici  per i lavoratori “nomadi”
Bar Works presenterà il progetto, noto come Pod Works, a Londra, Leeds, Plymouth e Edinburgo come alternativa agli spazi co-working dei caffè.

Il CEO di Bar Works Jonathan Black, afferma:
“Chi lavora in costante in movimento necessita di fermarsi in luogo comodo e funzionale dove lavorare”.
“Perché scegliere Starbucks o un altro bar quando, utilizzando il nostro “phone box” si dà la reale possibilità di concentrarsi sul proprio lavoro, magari prima di una riunione o di una presentazione importante ad un prezzo inferiore di due tazze di caffè a settimana?”

 

phone-working

L’azienda “restaurerà” ogni cabina telefonica con Wi-Fi, stampante, scanner, mouse senza fili, schermo da 25 pollici,prese di corrente e distributore di bevande calde.

“La nostra soluzione massimizza lo spazio, ha un piano di sicurezza e l’accesso sarà dato solamente ai membri, con tempistiche di utilizzo prestabilite”, ha spiegato il CEO Mr. Black.

Con 19,99 pounds, l’ammontare della quota associativa mensile, gli utenti accederanno alle cabine co-working e, con l’aiuto di un’app apposita, sapranno dove si trova quella più vicina.

Bar Works, ha già affittato 23 cabine telefoniche rosse attraverso il Red Kiosk Company, prevedento la messa in funzione dei suoi primi “box lavorativi” saranno operativi in circa otto settimane.

Le celebri cabine telefoniche rosse del Regno Unito derivano da un design del 1923 chiamato K2, concepite dall’architetto inglese Giles Gilbert Scott (tra i sui progetti il Battersea Power Station).

Si scelse poi una versione più piccola ed economica del K2, installata sul finire del 1920. Ma il modello di maggior successo fu il K6 del 1939, piazzato in tutto il Paese per decenni. Il K6 è incluso nella collezione permanente del Museo del Design di Londra.

Museum-Collection-Red-phones
Le versioni successive di altri designer sono il K8 da Bruce Martin, srotolato nel corso del 1960, che ha caratterizzato grandi lastre quadrate di vetro, ma non è riuscito a trovare lo stesso successo. Molte scatole rosse sono state sostituite con la meno popolare chiosco aperto fronteggiato KX negli anni 1980 e ’90.
L’ascesa del telefono cellulare ha fatto tutti i progetti sempre più ridondanti, e un numero crescente vengono rimossi o fuori servizio.

Share Post :

Lascia un commento